Le Parti sociali di settore premiano le migliori esperienze aziendali di responsabilità sociale e iniziative per la diffusione della cultura della sicurezza.

Nell’ambito dell’evento annuale tenutosi a Milano il 20 dicembre 2022 in occasione della giornata nazionale sicurezza, salute e sviluppo sostenibile, sono state presentate le iniziative delle Parti sociali nazionali e aziendali a favore dello sviluppo sostenibile e della diffusione della cultura della sicurezza anche al di fuori delle aziende.

Esperienze aziendali di responsabilità sociale e iniziative sulla sicurezza dell’industria chimica e farmaceutica

Da oltre 50 anni l’industria chimica e l’industria farmaceutica sono impegnate su questi temi e sono tra i settori manifatturieri più virtuosi. Lo dimostrano i dati INAIL e quelli dell’ultimo Rapporto Responsible Care, il programma volontario a favore della sostenibilità.

Questi successi sono anche frutto dell’investimento nello sviluppo sostenibile (che rappresenta oltre il 2% del fatturato) nonché del contributo del sistema di relazioni industriali condiviso dalle Parti sociali di settore.

Sicurezza sul lavoro

I settori chimico e farmaceutico sono tra quelli con la più bassa incidenza di infortuni in rapporto alle ore lavorate. Si tratta di oltre il 41% in meno rispetto alla media manifatturiera.

La diffusione della cultura della sicurezza è parte integrante delle scelte di responsabilità sociale adottate da tempo, compreso il CCNL rinnovato il 13 giugno 2022.

Il Contratto nazionale offre linee guida sugli impatti della trasformazione digitale in materia di lavoro, relazioni industriali e Sicurezza, Salute e Ambiente.

Sostenibilità ambientale

Inoltre, l’industria chimica e l’industria farmaceutica confermano le ottime prestazioni in tutti gli indicatori di sostenibilità ambientale. Rispetto al 1990, hanno:

  • ridotto l’emissione di gas serra del 64%
  • migliorato l’efficienza energetica del 44%.

Hanno così raggiunto risultati già in linea con gli obiettivi dell’Unione Europea al 2030. 

Migliora altresì la gestione dei rifiuti: il riciclo è la prima modalità di trattamento ed equivale a quasi il 30% del totale.

Premio “Cultura della Sicurezza”

Il PremioCultura della Sicurezza”, alla sua prima edizione, è dedicato alla diffusione della cultura settoriale anche al di fuori degli ambienti di lavoro aziendali, a cominciare dalle scuole ed è rivolto a lavoratori e studenti impegnati in progetti con imprese chimiche e farmaceutiche. 

Il riconoscimento è stato assegnato a un gruppo misto, composto da lavoratori dipendenti della ICE S.p.A. e una studentessa dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore Marconi di Tortona, per aver saputo cogliere l’obiettivo del Premio con estrema originalità e per aver coinvolto lavoratori di diverse età e studenti.

Premio “Migliori esperienze aziendali” in tema di responsabilità sociale e tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro

Il Premio “Migliori esperienze aziendali” è invece rivolto a progetti condivisi di responsabilità sociale, sui temi della tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro, del rispetto dell’ambiente e di welfare contrattuale.

Quest’anno la giuria, composta dai rappresentanti di parte datoriale e sindacale, ha quindi premiato:

  • 3M Italia, per il particolare impegno profuso nella sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, attraverso la valorizzazione del metodo partecipativo, in ottica di miglioramento continuo, 
  • BSP Pharmaceuticals, per la massima attenzione al benessere dei lavoratori, con particolari iniziative di sostegno al reddito a difesa degli incrementi inflattivi,
  • FATER, per le scelte in tema di welfare contrattuale, invecchiamento attivo e sostenibilità ambientale,
  • LUNDBECK ITALIA, per la valorizzazione della responsabilità sociale dell’impresa, attraverso scelte funzionali al miglioramento della salute e benessere dei lavoratori e allo sviluppo sostenibile.