A partire dal 2021 l’offerta di materie prime di FARAVELLI PHARMA DIVISION si è arricchita ulteriormente: insieme agli eccipienti, cavallo di battaglia da decenni, ora l’azienda propone un listino dedicato specificatamente agli APIs – Principi Attivi Farmaceutici, settore in fortissima crescita, destinato a superare nel 2026 i 260 miliardi di USD*.

L’acquisizione di Deltapharma

Questa ulteriore diversificazione, una filosofia che l’azienda ha sempre messo in atto sia in ambito merceologico che geografico, si è potuta sviluppare grazie alla recente acquisizione di Deltapharma S.L., azienda spagnola attiva dal 1985 nella distribuzione di APIs ed autorizzata all’importazione da Paesi extra UE, ora parte integrante del Gruppo.

Così, oggi Faravelli può ampliare l’offerta per i propri clienti e supportare ogni loro richiesta.

Nella farmaceutica Faravelli è molto conosciuta e affermata da decenni, soprattutto grazie ad un’offerta di eccipienti molto vasta: oltre alla qualità delle materie prime, le aziende del settore farmaceutico hanno sempre apprezzato il servizio che Faravelli mette a disposizione per garantire soluzioni complete, continuative e su misura.

Un progetto in evoluzione

Proprio la vicinanza e il confronto Faravellicontinuo con i clienti hanno permesso di recepire l’esigenza condivisa di un’estensione della gamma che comprendesse finalmente anche gli API.
Il progetto è nato da pochi mesi, ma già in sviluppo.

Il mercato farmaceutico rimane abbastanza tradizionalista, le novità non sono sempre accolte immediatamente anche in ragione delle procedure legate alle validazioni e alla complessità delle normative, ma il progetto è in evoluzione.

Deltapharma d’altra parte è un player di riferimento per la distribuzione di API nel mercato spagnolo.

Una rete internazionale

L’acquisizione ha consentito a Faravelli di rafforzarsi in Spagna e di creare importanti sinergie a livello globale: Deltapharma è strutturata infatti per importare principi attivi anche da fuori Europa, creando quindi le premesse ottimali per la formazione di una rete internazionale, fattore percepito come un plus per la crescita nel settore API.

Faravelli ha investito in personale specializzato e coinvolto tutte le sedi estere del gruppo per costituire una rete commerciale competitiva e capillare.

Anche l’attività di scouting è stata potenziata, per offrire una rete di fornitori adeguata alle nuove esigenze.

Fedele alla propria mission, Faravelli conferma l’impegno a formare un sistema efficace per far fronte alle nuove sfide che, partendo dall’epidemia di COVID-19 fino ai recenti conflitti tra Ucraina e Russia, stanno cambiando gli equilibri geopolitici e le dinamiche globali di mercato.

Una buona occasione per scoprire l’intera gamma di principi attivi ed eccipienti per l’industria farmaceutica sarà senz’altro Making Pharmaceuticals, il 28 e 29 marzo a Milano.

Faravelli Pharma Division vi aspetta allo stand 506